7 aprile 2017

Bologna Children's Book Fair 2017


In extremis, e grazie ai biglietti regalatami da una casa editrice (thanks <3), sono riuscita ad andare al Bologna Children's Book Fair, l'importante fiera mondiale dedicata ai libri per bambini e ragazzi, un punto d'incontro fondamentale per gli "addetti ai lavori" e che non manca mai di offrire qualcosa anche ai semplici lettori. Soprattutto se siete lettori curiosi ;)
Personalmente adoro il mondo degli illustratori, l'arte grafica abbatte ogni barriera linguistica e mi sono persa ad ammirare piccoli capolavori di carta che mi sarei voluta portare a casa uno a uno... anzi dallo stand cinese qualcosa ho anche preso!

clicca per ingrandire
Si tratta di una stampa di Wu Yanping, un disegno molto naif con pochi colori dai contorni decisi, ma nella sua semplicità me lo sono subito immaginata a casa mia, infatti l'ho appeso appena varcata la soglia ;)
Ma andiamo avanti. Essendo la fiera un momento importantissimo per lo scambio di copyright erano esposte varie novità e anteprime, tutte cose reperibili da internet ci mancherebbe, ma volete mettere la bellissima sensazione di toccare con mano?!
Tra i 75 Paesi presenti, ospiti d'onore le Isole Baleari e la Catalogna, immenso invece lo stand della Turchia e dallo stand indiano ho preso tre libri da regalare. Si tratta di immagini staccabili e assemblabili tra loro che danno vita a un diorama tematico; ho preso il Natale, il castello medioevale e l'estate in piscina.
Neanche a dirlo imperdibili gli stand giapponesi e coreani che a livello di immagini sono insuperabili. Hanno un'eleganza e una delicatezza che mi tolgono il fiato.
Sono poi rimasta a bocca aperta davanti a uno stand francese che presentava un romanzo di Mary Poppins, ho saltellato come una bambina scema davanti ai cartonati della Warner Bros, ho sfogliato come una pazza i libri dedicati a Harry Potter (tipo L'Indomabile Libro dei Mostri con tanti di denti aguzzi!) e Newt Scamander (la sua valigetta è il top!) e poi già che c'ero (stand DC? Boh, chissà dov'ero, a un certo punto non capivo più niente!) mi sono accaparrata (con una certa avidità) la locandina di Arrow. Anche se la serie è in continua discesa lui resta un gran figo.

clicca per ingrandire (ne vale la pena)
A fine fiera molte case editrici, soprattutto straniere (probabilmente vogliono tornare a casa leggere!), regalano libri. Eh sì avete letto bene: regalano libri! Essere al posto giusto nel momento giusto è questione di fortuna, in quanto nel giro di quindici minuti lo stand si svuota magicamente, ma ogni tanto la dea bendata bacia anche me.
Questo è stato il mio bottino. Ho anche ricevuto alcuni libri per bambini, ma li ho subito regalati e quindi non posso mostrarveli.

clicca per ingrandire

Premessa. Non ho mai letto un romanzo in inglese. Ho guardato film, serie tv, sfogliato fumetti, ma a un libro non mi sono mai approcciata. Che sia la volta buona? Chissà... magari è un segno del destino.
Se vi interessa sapere qualcosa di più sui libri vi lascio i link a goodreads, anche se coi giudizi dei suoi lettori non mi trovo sempre d'accordo.
  • Jackaby #1 di William Ritter >> Goodreads 
  • Jackaby #3 di William Ritter >> Goodreads 
  • the Secret of Dreadwillow Carse di Brian Farrey >> Goodreads  
  • Just Fly Away di Andrew McCarthy >> Goodreads 
  • A Fierce and Subtle Poison di Samantha Mabry >> Goodreads
Peccato che di Jackaby il secondo libro della serie non ci fosse più (come hanno osato portarmelo via?!?!), perché tra tutti è senza dubbio il titolo che più mi ispira. Dalla foto forse non si vede, ma sulla copertina è scritto “Sherlock Holmes crossed with Buffy the Vampire Slayer.” quindi: #fangirlmodeon 

Che altro dire. Andare l'ultimo giorno può avere anche dei vantaggi, ma spesso gli eventi più interessanti ci sono già stati. Insomma, botte piena + moglie ubriaca, non possiamo pretenderla.
Altra nota positiva, al punto ristoro ho ordinato due tranci di pizza e me hanno regalati quattro, tanto "cosa ce ne facciamo di tutto questo impasto che poi va sprecato? Mangia! Mangia!". E io ho ubbidito, perché sono brava e buona, che credete!? Così sono uscita con la pancia piena e carica di buste con romanzi, quadri, segnalibri e cataloghi. Devo avere anche una vertebra schiacciata (non ho più l'età!), ma chi se ne frega, tanto sono felice!!!

Alla prossima! 8)

4 commenti:

daydream ha detto...

Quasi quasi ci faccio una capatina pure io il prossimo anno :D sembra davvero interessante come evento! Grazie per questo bel resoconto :)

Silvia Leggiamo ha detto...

Tu che sei vicina non puoi non venire!!!

Anonimo ha detto...

Bellissimo! Ti invidio un po'!
Romina

Silvia Leggiamo ha detto...

La cosa bella è vedere tanti Paesi, culturalmente diversi, uniti dai libri!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...