15 luglio 2015

Anteprime Vicine e Lontane #19

Buongiorno lettori del web, oggi si sbirciano le prossime novità!
Ci sono un paio di titoli che mi interessano moltissimo, tra tutti Bambini di Cristallo, il romanzo svedese per ragazzi più venduto negli ultimi anni. E' un titolo condito di mistero e paranormale, e anche se la Ohlsson è un'autrice che è già stata pubblicata in Italia, io devo ancora scoprirla.
Poi, uscirà a breve, Prometto di Sbagliare, un romanzo che sembra essere l'ennesimo caso editoriale. Mi fanno paura queste parole, non so mai quanto siano vere, quanto ci sia da fidarsi, ma è stato un colpo di fulmine quindi sarà mio! ^_^

Bambini di Cristallo di Kristina Ohlsson

| Settembre 2015 | Salani | pag. 200 | € 12,90 |

   
Billie è costretta a lasciare l’unica casa in cui abbia mai abitato, perché sua madre ha deciso che avrebbero dovuto trasferirsi in una piccola città. Mobili ammuffiti e oggetti strani riempiono la vecchia casa fatiscente, come resti spettrali dei precedenti inquilini - incluse due piccole statuine di cristallo raffiguranti un bambino e una bambini. I vicini e la comunità locale stanno nascondendo qualcosa, un segreto sull’edificio, un segreto sul suo passato. Dopo pochi giorni, Billie scopre che le statuette sono state rubate. Il mistero si infittisce, ma la madre di Billie pensa che si tratti solo di fantasie della figlia e del suo nuovo amico Aladdin. Così i due ragazzi si troveranno a fare i conti da soli con la tragica storia della casa.

La Gemella Silenziosa di S. K. Tremayne 

| 10 Settembre 2015 | Garzanti |

   
A Sarah piace il silenzio assoluto della sera che avvolge l’isola di Skye. Le piace muoversi piano nella penombra e accarezzare delicatamente i biondi capelli della sua bambina di sette anni, Kirstie, che si è appena addormentata. Mentre osserva le sue manine che stringono il cuscino, Sarah ripensa a quando quelle mani si stringevano a quelle, identiche, della sua sorella gemella Lydia. Niente le distingueva, stesse lentiggini, stessi occhi azzurro ghiaccio, stesso sorriso giocoso. Ma, un anno prima, Lydia è morta improvvisamente e ha lasciato un vuoto così grande che ha costretto Sarah e la sua famiglia a fuggire da tutto e da tutti su quella piccola isola spersa nel mare di Scozia. Lì, tra le scogliere impervie e i cieli immensi, Sarah sente che lei, la bambina e suo marito Angus potranno forse ritrovare la serenità. Eppure, mentre si avvicina l’inverno, Kirstie è sempre più strana. Diventa silenziosa, riflessiva, improvvisamente interessata a cose che prima non amava. Sempre più simile a Lydia, la gemella scomparsa. Ma, quando una violenta tempesta sferza l’isola, Sarah e Kirstie rimangono isolate. Nel buio, col solo mugghiare del vento ad ascoltarle, Kirstie alza gli occhi e sussurra: “mamma, perché continui a chiamarmi Kirstie? Io sono Lydia. Kirstie è morta, non io”. Sarah è devastata e il tarlo dell’errore comincia a torturarle l’anima. Cos’è successo davvero il giorno in cui una delle gemelle è morta? È possibile che una madre possa non riconoscere sua figlia?

L'Amica Pericolosa di Paula Daly

| 17 Settembre 2015 | Longanesi |

  
Natty e Sean hanno tutto: un matrimonio solido, due figlie che adorano, un piccolo albergo nella regione dei laghi inglese, e una vita ricca di soddisfazioni anche se piena di impegni. Sono un modello da cui trarre esempio, specialmente per Eve, l’amica di sempre di Natty, una psicologa che per lavoro cerca di ridare equilibrio agli altri, ma che nel privato passa da un disastro all’altro. Per questo, quando Eve chiede ospitalità a Natty dopo l’ennesimo rapporto finito male, Natty accetta. Con tutto quello che hanno condiviso in passato, e con i segreti che ancora le legano, è il meno che può fare. Ed è anche l’errore più grave che può commettere. A Eve bastano due sole settimane per insinuarsi nel nido di Natty e prenderne il posto, nel letto del marito, nella gestione dell’azienda, perfino nel cuore delle figlie, che, sottoposte alle suadenti abilità manipolatorie di Eve, iniziano a vedere nella madre una pericolosa squilibrata. Natty sta per cedere alla disperazione quando qualcuno che vuole rimanere nell’ombra riesce a farle sapere che Eve non è alla sua prima impresa di quel genere. La sua amica di un tempo è una ladra di vite altrui… E, almeno in un caso, lo è stata in senso letterale: qualcuno ha perso la propria vita…

Il Mio Destino Sei Tu di Megan Maxwell

| 24 Settembre 2015 | Tre60 | pag. 304 |

  
Tony è una popstar. A Los Angeles non c’è festa in cui non si balli al ritmo sfrenato della sua musica, non c’è attore o VIP che non lo voglia come ospite ai propri party. E Tony è anche molto affascinante: gli basta uno sguardo per conquistare una donna, una canzone per farle battere forte il cuore... Ruth è una giovane donna coraggiosa. La vita le ha chiesto molto e lei non si è mai risparmiata, né con la sua famiglia né con l’uomo che ha amato più di se stessa. Eppure, nonostante la sua generosità e la sua forza, le cose per lei non sono ancora andate per il verso giusto. Tony incontra Ruth a una festa: la ammira dall’alto del suo piedistallo di gloria, dato che lei è una semplice cameriera, e vorrebbe sedurla, averla subito. Ma Ruth non ha tempo per le avventure e conosce fin troppo bene l’egoismo e la crudeltà delle persone famose. Tony e Ruth non potrebbero essere più diversi. Ma ciò che sentono l’uno per l’altra è molto più forte di quanto entrambi siano disposti ad ammettere...

Prometto di Sbagliare di Pedro Chagas Freitas

| 27 Luglio 2015 | Garzanti | pag. 380 |

 
Prometto di sbagliare è un fenomeno editoriale senza paragoni. Appena uscito ha conquistato la vetta di tutte le classifiche bestseller, rimanendo per mesi ai primi posti. È stato venduto in tutto il mondo dopo aste agguerrite. La rete è invasa di commenti e migliaia di fan l’hanno eletto libro dell’anno.
Perché l’amore ci spezza, l’amore ci stordisce, l’amore ci fa sentire immortali e subito dopo inermi e senza forze. Ma il suo potere più grande è quello di farci sentire liberi. Questo è l’amore che con un sussurro parla direttamente alla nostra anima.
Il locale è affollato e rumoroso. L’uomo è seduto vicino alla finestra e guarda il cielo grigio, annoiato come ogni lunedì mattina. Improvvisamente si volta e lei è lì, di fronte a lui. Gli occhi carichi di stupore e l’imbarazzo tradito dal tremito della dita che afferrano la borsa. Sono passati anni dall’ultima volta che l’ha vista, il giorno in cui l’ha lasciata. Senza una spiegazione, senza un perché, se n’è andato spezzandole il cuore. Da allora, lei si è rifatta una vita, e anche lui. Eppure solo ora si rende conto di non avere smesso di amarla neanche per un secondo. Per questo, quando lei cerca di fuggire da lui, troppo sconvolta dalle emozioni che la percuotono, l’uomo decide di fermarla. E nel loro abbraccio, in mezzo ai passanti, prometterle di tentare, agire, cadere, sbagliare di nuovo. Amarla. Davvero e per sempre.
Questa sembrerebbe la fine, ma non è che l’inizio della loro storia. Perché ogni loro gesto, ogni lettera che si scrivono, ogni persona che incontrano, ha un universo da raccontare. E l’amore è il filo rosso che lega tutto. Quante volte ci siamo chiesti com’era l’amore da cui siamo nati? Come si è sentito nostro padre la prima volta che ci ha tenuto in braccio? L’emozione più grande è quella di ritrovare quello che si è perso e amarlo di nuovo, come se fosse la prima volta.

La Trappola di Melanie Raabe

| 10 Settembre 2015 | Corbaccio | pag. 336 |

 
L’ESORDIO THRILLER PIÙ CONTESO ALLA FIERA DI FRANCOFORTE.
Autrice di bestseller, Linda Conrads, trentott’anni, è un mistero per i suoi fan e per la stampa. Da undici anni non mette piede fuori di casa, una villa sul lago di Starnberg. Solo pochissime persone sanno che dietro al successo straordinario della scrittrice si cela un terribile segreto. Molti anni prima, Linda, entrando in casa, ha trovato il corpo la sorella minore
brutalmente assassinato e ha intravisto l’omicida che si dava alla fuga. Da quel momento, il volto di quell’uomo la tormenta in sogno, fino a quando un giorno, Linda si ritrova a fissare scioccata la televisione dove compare quel viso, il viso dell’assassino. È la spinta che le serve per uscire finalmente di casa: Linda, servendosi dell’unica arma che ha a disposizione, ovvero la sua capacità di scrivere, pianifica nei minimi dettagli una trappola mortale ma, nel momento in cui sta per scattare, la realtà si capovolge, fatti e fantasie si mescolano e Linda non sa nemmeno più se l’uomo che ha di fronte è veramente un assassino.

Il Segno di Sarah Lotz

| 10 Settembre 2015 | Casa Editrice Nord | pag. 480 |

 
12 gennaio 2012, il giorno che ha cambiato la Storia. Il giorno in cui quattro aerei di linea si sono schiantati al suolo: in quattro continenti diversi e quasi nello stesso istante. Nessun atto di terrorismo, solo un’assurda, tragica fatalità. O forse no. Perché, contro ogni logica, in tre casi ci sono stati dei superstiti. Tre bambini, usciti senza nemmeno un graffio dai rottami. E ben presto quei bambini sono diventati prima un mistero inspiegabile, poi un enigma inquietante. Nel disastro aereo in Giappone, infatti, un altro passeggero è sopravvissuto all’impatto, sebbene solo per pochi istanti, riuscendo a registrare un messaggio vocale sul cellulare: «Eccoli… Il bambino… Il bambino guarda i morti, ossignore quanti sono... Presto ce ne andremo tutti quanti... Il bambino non deve…»
Sono passati anni da quel maledetto giorno, eppure i Tre – come sono stati chiamati i bambini superstiti – sono ancora al centro del dibattito mondiale. Per fare luce sul mistero, alla giornalista Elspeth Martins non rimane che raccogliere tutte le informazioni disponibili, comprese le interviste rilasciate nel corso del tempo da chi si è preso cura di loro dopo gli incidenti aerei. E una cosa ben presto risulta chiara. I Tre hanno una forte influenza su chi sta loro vicino. A volte è un’influenza positiva, a volte invece è come se emanassero una forza malefica. E più Elspeth indaga sulla storia dei Tre, più gli interrogativi si accavallano. Chi sono – o cosa sono − davvero quei bambini? Una semplice anomalia statistica? Messaggeri di Dio, inviati sulla terra per uno scopo ancora oscuro? O il Segno premonitore della fine dei tempi? Molte domande, una sola risposta: questo romanzo.

Tenero e Violento di Adam Thirlwell

| 27 Agosto 2015 | Guanda | pag. 350 |

 
Il protagonista di questa storia è un uomo che ha tutto: un’ottima famiglia che gli ha dato una buona educazione, un lavoro soddisfacente, una mogliettina perfetta, perfino un cane che gli è affezionato. Eppure, nonostante le premesse per vivere una vita se non felice, almeno tranquilla, si avvita in caduta libera tra ossessioni e paranoie, sesso, droga ed elucubrazioni autoreferenziali fino all’inesorabile schianto finale. Difficile dire da dove nasca il male di vivere di questo rich kid, bugiardo seriale, egotico e sessuomane: forse la perdita del lavoro? L’amore per una ragazza che non è la moglie? O il ritorno del suo vecchio amico Hiro, tossico e nevrotico? La situazione precipita, in una storia nera dominata da una sfrenata allegria e da tiri sporchi (compresi un’orgia, un bordello, un paio di sparatorie…), che racconta a tinte fosche venate di ironia il crollo di una generazione.



Alla prossima

7 commenti:

Mr Ink ha detto...

Mi ispirano i due Garzanti, molto ;)

Cecilia Attanasio ha detto...

A questo giro m'ispirano molto i due Garzanti, La bambina di cristallo e quello della Daly :)

lucrezia S. ha detto...

Posso dirti che mi piacciono quasi tutti? Solo una cosa, ma alla fine Prometto di sbagliare esce il 27 luglio e non il 27 agosto? Se sì, sono felicissima ^^

Silvia Leggiamo ha detto...

@Lucrezia, Amazon segnala l'uscita dell'ebook a Luglio, ma non so se c'è da fidarsi u.u

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Muriomu ha detto...

mi ispirano sia "Bambini di Cristallo" che "La gemella silenziosa" *-*

daydream ha detto...

Mi ispirano un sacco i primi due *-*

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...