18 maggio 2017

Weekly Recap #159

Weekly Recap nasce dalla voglia di non parlare solo delle mie new entry libresche, ma anche di altre piccole curiosità settimanali. Libri che ho adocchiato, un estratto che mi ha particolarmente colpito, un film che ho visto, e così via. Un po' come fanno alcuni blog con la rubrica Clock Rewinders on a Book Binge [X - X]. Ma tutto senza regole. Un po' alla cavolo insomma. Sostituisce In My Mailbox.

Buongiorno lettori, oggi torno con un nuovo recap, siete pronti ad allungare la vostra wish list?
Intanto, siccome vi avevo promesso un aggiornamento delle mie librerie, ecco la situazione attuale.

Libreria salotto

clicca per ingrandire

Sto ancora sistemando diverse cose, ma in futuro qui conto di tenere solo i thriller e la narrativa romantica, i miei primi grandi amori. Per ora ci sono anche fantasy, horror e libri di viaggio.

Libreria Mansarda

clicca per ingrandire

Fumetti come se non ci fosse un domani. Il regno di Figlio da cui attingo anche troppo poco spesso.

Libreria zona giorno

clicca per ingrandire

Questa è l'ultima nuova arrivata. In realtà l'avevo già, ma contava solo di 3 moduli (adesso sono 5) e la parte inferiore era chiusa in quanto ci tenevo piatti e bicchieri. Adesso spazio ai libri!!! Qui ho classici, narrativa contemporanea, romanzi per ragazzi, e nella parte di dx (che non si vede in foto) ci sono alcune graphic novel e vari testi di consultazione (arte, cinema, fotografia...).

In pratica adesso ho la bellezza di 8 metri e 60 circa di librerie. E chi si lamenta più?!? Marito può dormire sonni tranquilli, non lo stresserò più... forse... ^_^

New Entry Fumettose

clicca per ingrandire

Ma veniamo al succo del post e parliamo dei miei ultimi arrivi!
'45 di Maurizio A. C. Quarello è uscito a Marzo per Orecchio Acerbo ed è, a mio avviso, una piccola opera d'arte. Piccola perché conta solo 96 pagine, ma immensa per il potere che vi risiede dentro. Quello della memoria, dei ricordi, del passato che si riflette sul presente. A breve la recensione, ma se vi capita di trovarlo in libreria, sfogliatelo!

Cattive Ragazze è bel-lis-si mo. Me lo sono mangiato questo libro a fumetti. Adorato dalla prima all'ultima pagina, spero solo che Assia Petricelli e Sergio Riccardi ci facciano conoscere altre ragazzacce. Consigliatissimo (recensione in arrivo!)

Infine Aliens che devo ancora leggere, ma siccome si colloca dopo i primi due film vorrei prima rivederli per essere preparatissima. In realtà di recente li hanno anche dati su un canale del digitale (Rai 4?), ma la nanna è troppo bella e io cedo alle braccia di Morfeo al primo stacco pubblicitario!
Esteticamente comunque il tomo è una vera bomba.

  


New Entry Librose

clicca per ingrandire

Ho quasi paura di contare il numero dei libri che mi sono entrati in casa a maggio... quindi non lo faccio, non ancora almeno. 

Come promesso nel post dei buoni propositi (questo) mi sono avvicinata al mondo dei racconti e l'ho fatto con Le Cose Che Abbiamo Perso nel Fuoco di Mariana Enriquez, autrice e giornalista argentina che trasporta su carta i malumori, i disagi, le superstizioni e la violenza di un Paese  che tanto affascina quanto spaventa. Alcuni mi sono piaciuti, altri meno, ma una cosa è certa, la Enriquez ha uno stile così visivo e carnale che ti incolla alle pagine.

Altro libro che mi sento di consigliarvi è del mio amatissimo Neal Shusterman. Ok, io adoro l'autore per quel capolavoro che è Unwind (qui la recensione) e Il Viaggio di Caden non ha niente a che vedere con la distopia, però è scritto con tanto cuore, e racconta una parte difficile della sua vita, anzi di quella del figlio e della sua schizofrenia. Il suo solo difetto è la ripetitività di alcune situazioni, ma conta meno di trecento pagine che scivolano via in un paio di giorni.

Tra le prossime letture ci sarà invece Siobhan Down autrice che conosco solo per l'eredità di Sette Minuti Dopo la Mezzanotte (qui la recensione) ma di cui voglio sapete tutto. Ho un solo dubbio: da che libro parto? Mi piace tantissimo la trama de Le Rose di Shell, ma anche quella de Il Mistero del London Eye non scherza. Consigli? 

 

New Entry e Basta

Il 13 Maggio ho fatto un altro giro al mercatino dell'usato, ma a distanza di una settimana dalla scorsa incursione non c'erano tantissime novità, però qualcosa ho trovato lo stesso.


La Bugia Perfetta di Emily Elgar ha una copertina faiga e una trama niente male che sembra virare sul psicologico. Una donna in terapia intensiva, un segreto da disseppellire e un uomo in stato vegetativo che sembra sapere molte cose... peccato che non possa parlare... 

Poi - cambio totalmente registro - ditemi... chi ha fatto la spesa al Conad solo per prendersi coi punti i fumetti Disney? Ma ovviamente IOOOOO!!!!
Otto coloratissimi volumi da custodire nei due (poco) pratici cofanetti, perfetti per i momenti di assoluto relax!


Cosa mi sono vista

 

Rivedere in TV Hugo Cabret mi ha fatto venire voglia di recuperare il libro che avevo trovato davvero carino (qui la recensione). Poi insomma, parla di cinema, di famiglia, di passato... non posso non averlo in libreria, soprattutto adesso che ho un sacco di spazio da dover riempire. Quindi niente, alla fine quella che aggiorna la wish list sono io xD
Poi su Iris (credo) hanno trasmesso Saw e me lo sono riguardato di gusto. Peccato che come serie degeneri parecchio, ma il primo film è una genialata pazzesca!


Anche per oggi è tutto, voi che mi dite? 
Consigli libreschi da darmi ne avete?

4 commenti:

Sophie ha detto...

Ciao, Silvia! ^____^
Caspita, che schianto di libreria... e quanti bei Funko Pop: ne ho adocchiati uno o due che mi mancano e li trovo davvero carinissimi! <3
Io ho rivisto tutti gli "Alien" (più "Prometheus") qualche mese fa, in modo tale da prepararmi meglio all'uscita del nuovo film. Che poi mi ha un po' deluso, in realtà... ma questa è un'altra storia! ;D

Mr Ink ha detto...

Prima o poi, dillo in famiglia, mi trasferisco a casa tua.
Tanto non conosco solo il Marito.
Per quanto riguarda i film: Saw genialata, sì, mentre Hugo Cabret l'ho sempre trovato magnifico e pesante.

Silvia Leggiamo ha detto...

@Sophie i miei Funko preferiti sono quelli di V per Vendetta e di Nightmare (che ho sul comodino per fare bei sogni!).
Il film ti ha deluso? Anche Figlio si è rifatto la maratona Alien (con Ragazza) per andare al cinema pronto, ma a lui è piaciuto come sequel.

@Mr Ink, vieni vieni, sistemo subito la camera degli ospiti ;)
Hugo Cabret mi ha fatto provare simpatia per Georges Méliès che quando lo studiavo all'Università mi stava un po' sulle scatole invece. Senza motivo eh. Ma la sua luna con il proiettile nell'occhio la odiavo xD

daydream ha detto...

Oddio ma, soltanto a me Hugo Cabret al cinema mi aveva annoiata da matti? :D
Comunqueeee sono curiosa di leggere la tua recensione su Il viaggio di Caden (io che ancora devo leggere Unwind D: che ho qui sugli scaffali da una vita, shame on me).
Ad ogni modo, proprio belle le tue librerie *o* tanta invidia!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...