4 settembre 2012

Bad Sex Award, ovvero "famolo strano e pure male!"

La rivista inglese Literary Review propone ogni anno, dal 1993, questo bel premio. La peggiore scena di sesso in un libro! Questo non vuol dire che il romanzo in questione sia altrettanto pessimo, ma solo che l'autore avrebbe bisogno di ripassare l'ABC del tet a tet ^^
Il premio è nato da un'idea di Auberon Waugh, in quanto ci tiene a «richiamare delicatamente l'attenzione degli autori e degli editori sulle scene di sesso crude, prive di gusto, spesso superficiali e ridondanti nei romanzi moderni. E per scoraggiarli».
Andiamo a scovare cos'è successo negli anni passati e facciamo le nostre considerazioni! Ho messo le cover italiane là dove il romanzo è uscito anche da noi, altrimenti la cover originale.

2011
Vince Ed King
di David Guterson


Non credo che Ed King sia arrivato ancora in Italia, ma in molti conosceranno l'autore per La Neve Cade sui Cedri. Ed King ha battuto 11.22.63 di Stephen King e 1Q84 di Haruki Murakami.
Ma vediamo gli estratti. In Ed King sono nella doccia e lei abusa di lui con un pezzo di sapone...
"In the shower, Ed stood with his hands at the back of his head, like someone just arrested, while she abused him with a bar of soap." - Ed King, Guterson

In 22/11/63 c'è un orgasmo dall'epilogo alquanto comico che non ha bisogno di traduzione: "Oh dear, oh my dear, oh my dear dear God, oh sugar!"
"She said, 'Don't make me wait, I've had enough of that,' and so I kissed the sweaty hollow of her temple and moved my hips forward ... She gasped, retreated a little, then raised her hips to meet me. 'Sadie? All right?'
'Ohmygodyes,' she said and I laughed. She opened her eyes and looked up at me with curiosity and hopefulness. 'Is it over, or is there more?'
'A little more,' I said. 'I don't know how much. I haven't been with a woman in a long time.'
It turned out there was quite a bit more … At the end she began to gasp. 'Oh dear, oh my dear, oh my dear dear God, oh sugar!'" - 22/11/63, S. King
Nell'estratto di Murakami invece ci sono i soliti - assurdi - paragoni agresti, infatti i seni di lei sembrano dei viticci alla ricerca della luce solare... bah!
"[sogg: her breasts] seemed to be virtually uninfluenced by the force of gravity, the nipples turned beautifully upward, like a vine's new tendrils seeking sunlight."- 1Q84, Murakami
2010
Vince Maya
di Alastair Cambell

"...non era certo di dove fosse il suo pene, in relazione a dove voleva che si trovasse, ma quando la mano di lei lo avvolse ancora una volta e lo tirò verso di sé, tutto sembrò giusto..."
Avete letto? Io dico solo... "se non lo sa lui?!?!

2009
Vince Le Benevole
di Jonathan Littell


Ecco come descrive l'organo femminile -_-''
«...testa di una Gorgone, un Ciclope inerte che non chiude mai l'unico occhio»
Mentre qui si riferisce all'organo maschile...
«una scossa che ha svuotato la mia testa come un cucchiaio che raschia l’interno di un uovo alla coque»
2008
Vince Shire Hell
di Rachel Johnson


Direi che l'autrice ha vinto per colpa di troppe metafore faunistiche... abbiamo lui che muove le dita come una falena su un paralume ...
"as if he is a moth caught inside a lampshade"
E direi sempre lui che lecca come fa un gatto con un piattino di panna... Ma avete presente come beve un gatto? in pratica le fa il solletico
"like a cat lapping up a dish of cream so as not to miss a single drop"

Quest'anno è stato anche assegnato il premio alla carriera a John Updike che ha affermato di non sentirsi affatto offeso, anzi, l'attenzione letteraria è sempre la benvenuta, anche quella di questo tipo!

2007
Vince Il Castello nella Foresta 
di Norman Mailer


Il romanzo in questione ha vinto grazie a una scena di sesso in cui il membro è ricoperto di escrementi (posso dirlo? ma che schifoooo!!!), sbaragliando la concorrenza. In lizza c'erano “Sashenka“ di Simon Montefiore,  “Attachment“ di Isabel Fonseca, “Brida“ di Paulo Coelho.
“Nel momento in cui Eva fu riassorbita nel corpo di Adamo e le due meta' divennero Creazione, finalmente non pote' piu' controllare il mondo intorno a sé” - Brida, Paulo Coelho
Per quanto mi riguarda posso dire che le scene di Sashenka non sono nè spinte, nè forti, quanto tristissime e patetiche.  
“...le tiro' giu' il reggipetto e prendendo i suoi seni in mano, sospirò” - Sasenka, Simon Montefiore

2006 - 2005


2004 - 2003 - 2002


Di "Io Sono Charlotte Simmons" non ho trovato l'estratto, ma lei viene derisa per la sua inesperienza sessuale e paragonata a un prato di erba sintetica (che proprio morbido non è).

2001 - 2000 - 1999


1998 - 1997 - 1996

   
«Doveva esplorare tutto il dorso di lei, non solo le caverne otorinolaringoiatriche»
La Guerra di Charlotte, S. Faulks

1995 - 1994 - 1993


A questo punto sono curiosa di sapere chi vincerà quest'anno io voterei 50 Sfumature di Grigio, quindi ci riaggiorneremo sicuramente quando avremo il nome del fortunato eletto nel 2012!
E voi cosa ne pensate? Siete d'accordo che a volte una scena di sesso fatta male possa rovinare un romanzo?

8 commenti:

Camilla P ha detto...

Assolutamente sì, sono d'accordo!

Ricordo (purtroppo) ancora oggi una scena di sesso terribilmente gratuita, non credibile e mal gestita nel libro "Il Cavaliere d'Inverno" di Paullina Simons. Libro per il resto stupendo, eppure quella scena ha abbassato il mio gradimento di molti punti.

Matteo ha detto...

Premesso che non sapevo nulla di questo premio (quini grazie!), leggendo questo post sono morto dal ridere!! XD Che robe assurde!
Caverne otorinolaringoiatriche, falene, ciclopi, gente che è certa di dove sia il suo pene... ma... noncelapossofare! :'D Spesso è meglio andare sul 'semplice' piuttosto che usare metafore così campate in aria! Bah!

LaLeggivendola ha detto...

Sono d'accordissimo con la scelta di 1Q84 di Murakami, l'ho adorato ma quella scena all'inizio era davvero di troppo...
Comunque non credo possa rovinare del tutto un libro. Sicuramente fa schiantare l'atmosfera, magari ci si fanno anche due risate, ma se il resto è scritto bene...

SilviaLeggiamo ha detto...

Io questo premio l'ho scoperto da poco ma mi sono divertita a mettere insieme i vari estratti ^^ E cmq è vero, viva la semplicità, a volte gli autori calcano così la mano che sfociano nel ridicolo, nel volgare, nell'assurdo!

P.S.
Ho aggiunto un estratto da "Le Benevole" e la spiegazione della scena vincitrice in "Io Sono Charlotte Simmons"

Miraphora ha detto...

OMG! :D Ma cosa si bevono prima di mettersi a scrivere? CHE PAURA!

Lorenza Marabelli ha detto...

Fantastico questo premio: non lo conoscevo, ma il tuo post mi ha davvero divertita! In effetti a volte gli autori tentano la via dell'originalità nelle scene di sesso (spessissimo superflue) e riescono solo a far ridere XD

Anonimo ha detto...

Noooo, ma questo premio è strepitoso, fa troppo ridere e ti mette davanti anche a una realtà che andrebbe ridimensionata, questi scrittori spesso vogliono davvero strafare!
Post stupendo!
Sarah

daydream ha detto...

Oddio devo dire che molte sono proprio brutte e bizzarre XD *facepalm*

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...