7 giugno 2012

Libro VS Film - Sfida n°2


A volte vorrei parlare dei film che mi capita di vedere, ma poi penso che un blog di libri non sia il posto giusto. Allora penso di parlare dei film tratti dai libri, questa cosa avrebbe senso, no? Ma quello che ne viene fuori non è mai una recensione, ma continui paragoni tra due opere dalla struttura tanto diversa. E così nasce questa rubrica in cui mi divertirò a mettere sul piatto della bilancia un'opera letteraria e una cinematografica e vedere da che parte penderà l'ago. Posterò Libro VS Film di giovedì, spero vi piaccia l'idea!

Libro VS Film
chi vincerà?

La "sfida" di oggi è tra Big Fish di Daniel Wallace e il film di Tim Burton.

 
Vince il film! 

Non posso non dare questo premio virtuale al meraviglioso film di Tim Burton che rispetto al romanzo è più emozionale, più visionario, più toccante. Più tutto. Il regista ha saputo personalizzare la storia di Wallace senza stravolgerla, addirittura condendola con piccoli richiami ai suoi precedenti film (vedi le mani meccaniche che ricordano quella di Edward Mani di Forbice.) Ma non è tutto, Burton strizza l'occhio anche a Forrest Gump, Nightmare Before Christmas, alle foto di Diane Arbus, e fa bene. Lo fa con stile. Un film non deve sempre essere una fedele fotocopia del libro, deve avere una sua anima, deve esserci impresso lo stile del regista e penso che come ci riesca lui, in pochi sappiano farlo. Ne esce un film fantastico che ti prende il cuore per restituirtelo solo durante i titoli di coda, mentre scende una lacrima e il petto ti si gonfia di nuove speranze.
Il libro non lo sconsiglio, anzi, ma manca di quella profondità utopica che ho trovato nella pellicola. Se il film ti fa volare, il romanzo ti lascia coi piedi per terra, al massimo ti solleva di una spanna da terra, ma va comunque apprezzato, perchè con delicatezza racconta il difficile rapporto padre/figlio e di come la fantasia e l'immaginazione possano essere il sale della vita.
E secondo voi? Meglio il libro o il film?
Se amate Wallace vi consiglio Mr Sebastian e L'Ombra del Diavolo, sembra che Tim Burton sia rimasto incantato anche da quest'opera ambientata nel magico mondo del circo, un luogo ideale dove confondere realtà e fantasia.
Alla prossima settimana!

Noticina: Il 21 Giugno, per la Newton Compton, uscirà Il Circo del Diavolo che non è altro che il sopra citato Mr Sebastian e L'Ombra del Diavolo riproposto in edizione economica (costerà € 6,90) ma con un altro titolo.

11 commenti:

Girasonia76 ha detto...

Sai che proprio qualche settimana fa ho scoperto che di Big Fish c'è il romanzo? Non ne avevo idea, però quella è una delle storie che più mi ha incantata e me lo ero sempre chiesta senza controllare. Ho messo il libro in wish list :)
Quanto a quello che consigli, ho scoperto che il libro ormai è fuori catalogo ma la newton lo ripubblica a €6,90 proprio questo mese, il 21 giugno, anche se pare che abbia cambiato il titolo e ora lo chiami "Il circo del diavolo".
Inutile dire che lo prenderò immediatamente!!!

SilviaLeggiamo ha detto...

Ciao Sonia, mentre commentavi, probabilmente mettevo la noticina nel post per avvisare che esce un altro romanzo di Wallace XXD
Sul fatto che non te lo perderai, non avevo dubbi!

Luigi87 ha detto...

carina questa rubrica..purtroppo non neanche questa settimana posso dire molto perchè non ho letto il libro e nemmeno visto il film

micia ha detto...

Non ho visto il film ma non sapevo che è tratto dal romanzo.
A me piace molto vedere i film tratti da libri.

SilviaLeggiamo ha detto...

@Luigi @Micia
Il film dovete vederlo assolutamente, è un gioiello, ha una fotografia e una sceneggiatura spettacolari, la regia non la cito nemmeno. Burton è un genio!

Matteo ha detto...

Acci! Da anni voglio vedere questo film di Burton (penso sia uno dei pochissimi suoi che mi mancano), ma poi rimando sempre... non sapevo proprio fosse tratto da un libro!
Tocca rimediare!
Però penso partirò da "Il circo del diavolo", che mi ispira molto... (non solo per il prezzo :D)
Grazie Silvia, come sempre dai ottimi nuovi spunti :)

Giada ha detto...

Non posso dire cos'ho preferito perchè purtroppo ho visto solo il film, che ho trovato davvero carino oltre che ben fatto. Alcune parti mi sono piaciute un po' meno, ma come dici è un film che riesce a toccarti il cuore e a farti volare e sognare. Non parliamo poi degli interpreti, tutti ottimi attori (oltre che tanto carini *___*... che ci posso fare, anche l'occhio vuole la sua parte). Scherzi a parte (mica shcerzavo più di tanto...), al momento non credo che leggerò il libro, magari in futuro, anche se mi fido del tuo giudizio e quindi so di non dovermi aspettare niente di eccezionale.

SilviaLeggiamo ha detto...

@Matteo
Grazie a te ^^

@Giada
Capisco che i motivi per cui ti metti in visione sono sempre ottimi e validissimi ma giuro (manina sul cuore) che anche il libro ha un suo perchè. Certo che Burton è Burton (e come diresti tu: Ewan è Ewan)

Giada ha detto...

Ma com'è che ti ricordi il nome dell'attore protagonista? Altro che libro o Barton... mi sa che Ewan ha lasciato il segno anche su di te.

SilviaLeggiamo ha detto...

Io ricordo tutto! Sempre!

Giada ha detto...

Sì, soprattutto se si tratta di film o libri che ti piacciono tanto *__* Poi certe cose si ricordano più di altre... di certo di Big Fish non bisogna dimenticare niente!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...